english version GABRIELLA POLA NEWS CONSULENZA FINANZIARIA RICERCA Le Opere Contattaci       


 GABRIELLA EMANUELA MARIA POLA MAESTRI Curriculum
Nata a Torino, dove ha conseguito la laurea in Giurisprudenza, vive e Milano dal 1979. Esercita la professione in campo legale finanziario. Nel 1999 ha pubblicato il libro di antropologia "Dottore dica 33"
 

 

 CONSULENZA FINANZIARIA

STUDIO INTERNAZIONALE

Iscritta all'Albo Unico Nazionale dei Promotori Finanziari. Delibera Consob n° 5844 del 18/12/91

 

English  FERTILITY: MALE OR FEMALE?
 
 


Dottore dica 33 Copertina di Stefania Cavatorta Le opere
Libri       "Dottore dica 33"

Poesie   "Figli"
            "
Un amore cosi'"
            "Il sorriso dell'amore"


Acquerelli  "Casale"
 
Ritratti      "Il David"
 
Riproduzioni d'autore

 



NEWS DI GABRIELLA POLA


Da oggi sono disponibili le news aggiornate periodicamente.

News da 1 a 3 di 202      Avanti | Ultimo

10/03/2018
LA PREVENZIONE PRIMA DELLA CURA DELLE MALATTIE GRAVI
E' FONDAMENTALE PER LA SALUTE FISICA E SPIRITUALE: si sono scritte pagine sulla necessità di ritornare alla qualità di vita migliore che vi era sessant' anni fa. Il problema è che per attuare tale progetto si deve ritornare indietro, accantonando il superfluo, eliminando quanto è dannoso e preservando tutti gli aspetti della vita naturale che costituiscono la premessa per la salute. Curare un bambino da malattie gravi è un atto dovuto, ma prima ancora è un atto dovuto fare in modo che un bambino non si ammali di malattie gravi. Chiunque abbia una preparazione a livello superiore con una conoscenza delle basi della scienza e della chimica, può comprendere che un organismo gravemente ammalato in quanto curato, con chemioterapia, farmaci aggressivi, addirittura impianti di cellule anche sintetiche, potrà salvarsi, ma rischierà una compromissione delle funzioni organiche, quali la possibilità di vivere una vita normale, di riprodursi, di poter superare altre malattie, in quanto il fisico, subisce un indebolimento tale che a parte rare eccezioni, difficilmente potrà tornare forte come prima. La considerazione porta a concludere che in generale si debba prevedere di creare le condizioni di vita sana che evitino il rischio di ammalarsi, con la prevenzione sul territorio, distribuendo la popolazione in ampi spazi. Le tematiche di base debbono focalizzarsi sulle analisi dei terreni agricoli e sul preservare gli stessi ed ugualmente sulla preservazione della quantità e della qualità delle risorse idriche. Queste sono gli argomenti che si debbono trattare con urgenza, da parte di chi governa un paese. L'essere umano, per mantenersi forte, deve certamente vivere in un territorio sano, per minimizzare le possibilità di ammalarsi, ma deve poter superare le malattie ( che capitano, ma in minor numero e meno gravi, se vive in ambiente sano) per creare anticorpi. Altrimenti si avranno persone sempre più deboli, con funzioni organiche compromesse dalle malattie e dai farmaci, nonostante le vaccinazioni; perché d'altra parte si rileva che le malattie diventano resistenti ai vaccini, come la meningite che si è differenziata in molti ceppi; in quanti altri ancora si potrà differenziare? Si legge quante malattie vi siano che si diffondono sempre più tra le persone! E la stessa differenziazione avverrà per altre malattie, con l'epilogo che le persone si ammaleranno ugualmente, sebbene vaccinate; quindi: indeboliti dalle vaccinazioni, dalle malattie, dai farmaci, dalla concentrazione di troppe persone nello stesso luogo che comporta la concentrazione di eccessivi virus e batteri in quel luogo, gli esseri umani saranno sempre più deboli; di conseguenza, ammesso che riescano o finchè riusciranno a riprodursi, daranno origine a figli sempre più deboli. In tal modo se non vi è il coraggio e la determinazione di tornare indietro, attuando le suddette prevenzioni, sarà proprio la razza più a contatto con il progresso ossia la razza bianca che potrà ulteriormente indebolirsi ed a breve estinguersi. La prevenzione deve essere rivolta in primo luogo alle persone, con l'obbligo di impartire un'educazione sociale non solo relativa all'ambiente in cui scegliere di vivere, ma che preveda oltre all'educazione religiosa e morale, una vita basata sulla Famiglia ossia sulla monogamia ossia sul Matrimonio, come scelta giovanile immodificabile. Dovrebbero esservi norme severissime a riguardo perché si tratta di preservare la salute morale, la salute fisica e la salute psicologica di tutta l'umanità, ma in primo luogo di tutti i giovani; nonché di garantire l'integrità e la sicurezza sociale. Molti giovani si orientano a queste scelte nobili, responsabilmente, ma per chi non ha la forza si deve stabilire, a livello normativo, come era fino a poco tempo fa che si vietano le coppie di fatto. La scelta di un'unione Matrimoniale prevede la monogamia, non possono esservi alternative alla monogamia; anche se la vita in comune potesse determinare col tempo problematiche o conflitti per la coppia, anche complesse e non vi è il valore o la forza di proseguire la vita coniugale, può esservi la separazione di fatto ( dato che la libertà individuale è inviolabile) che però può essere temporanea e prevedere sempre un ritorno. In ogni caso l'alternativa unica alla monogamia deve essere la rinuncia a formare un'altra coppia, scegliendo la solitudine; non si può permettere che chi si definisce membro di una coppia in crisi, possa compromettere l'unione anche sacra di un'altra coppia o in genere la vita di altre persone. La vita può essere lunga, ma anche breve, le scelte degli esseri umani vanno fatte in base ai valori, con sentimento ed attenzione, se la scelta del coniuge negli anni può sembrare non ottimale o vi si adattano od opteranno per la scelta di vivere soli. Vi sono pene per i ladruncoli, a maggior ragione occorrerebbero pene per chi comprometta o rovini la vita di un'altra persona o dei componenti di un'intera famiglia, figli compresi. Altrimenti si ritorna alla vita della giungla, con in più gli " strumenti offerti dal progresso," come si è visto: la tanto nominata "rivoluzione sessuale" ed i mezzi per affermarla che ha causato la distruzione non solo dei sentimenti, ma anche delle identità umane; con il tempo le scelte libere di molti uomini che non sanno comportarsi come esseri umani, si ripercuotono negativamente sulla vita di tutti e non può essere accettabile. Le donne dovrebbero investirsi del compito di arricchire i figli umanamente, fortificandoli, diversamente le stesse si mascolinizzano e di conseguenza si riscontra una maggiore effeminatezza degli uomini, con i risultati che ne derivano. Dunque devono esservi regole che se dai migliori sono benvolute, come scelte gradite, per gli altri devono diventare un'imposizione; non per nulla vi erano pene per i concubini e gli adulteri, per preservare il genere umano dalla distruzione, morale e fisica, come si vede sta avvenendo. Anche il legislatore era consapevole di quanto sarebbe avvenuto in caso contrario, come infatti è successo, dopo che si sono tolte tali pene: un grave deterioramento, a causa della diffusione del fenomeno di vivere, senza valori e senza regole. Si è già troppo oltre si deve ricorrere ai rimedi con la massima urgenza.


15/02/2018
LA PREVENZIONE PER LA SALUTE - LE VACCINAZIONI SE NECESSARIE
Richiamando quanto scritto nelle News di questo sito si ritiene sia doveroso, come affermano in molti,  fornire informative sui prodotti alimentari, sull'alimentazione degli animali negli allevamenti e sulla qualità dei terreni agricoli. Se vi è la sicurezza di alimentarsi correttamente, di vivere in un ambiente non inquinato, i bambini normalmente sani dovrebbero essere in grado di affrontare malattie come la pertosse, il morbillo e le altre più comuni malattie esantematiche (come è avvenuto sempre, fino a pochi anni fa). Pertanto urge attuare la prevenzione e va ridotto il numero delle vaccinazioni, anche perché la copertura dura dieci anni e risulterebbe che contrarre il morbillo in età adulta sia molto pericoloso.  Si scrive che occorre fidarsi dei pareri competenti e dei dati. D'altra parte eccedere con le vaccinazioni  in genere non si sa quali effetti possa avere. I malati di cancro aumentano, i casi d'infertilità in età giovane pure, come altre patologie, allergie ed intolleranze, ma non risulterebbero dati a riguardo che spieghino i motivi e le cause che provochino l'aumento di tali gravi conseguenze per la salute. Eppure dovrebbe essere evidente che le cause debbano essere individuate verificando i cambiamenti risultanti negli ultimi decenni, in tutte le sostanze che vengono assunte ogni giorno ed in tutti gli elementi inquinanti in aumento che ci circondano. Per densità della popolazione s'intende il rapporto tra i numero degli abitanti e la superficie che essi occupano. La si esprime in abitanti per chilometro quadrato. Questo dato è importante perché l'uomo per sopravvivere in salute ha la necessità di uno spazio vitale naturale e sano. Come ha la necessità di alimentarsi con prodotti provenienti da un terreno agricolo sano. Questi due requisiti erano alla portata di molti, della maggioranza degli abitanti, fino a pochi decenni or sono ed oggi andrebbero verificati, perché il fatto che i bambini non abbiano più una condizione di salute ottima, tipica della loro età che permetta loro di superare ad es. le malattie esantematiche, senza rischiare complicazioni che un tempo erano rare eccezioni, non si può spiegare diversamente, se non con il venir meno di tali due condizioni primarie salutari per la vita umana. Solo tornando a tali condizioni di vita sane che si realizzano vivendo in luoghi sani, si potrà fare in modo che i bambini ritornino essere forti, anche perché se non sono tali in giovane età, più fragili ancora saranno da adulti, con tutte le conseguenze che ne deriveranno per la salute. Molte nuove famiglie hanno tenuto conto di questi fattori, scegliendo di vivere ed allevare i figli lontano dalle metropoli. Il problema del territorio, collegato al problema delle riserve idriche, dovrebbe essere il primo e più importante da discutere per i politici, tenendo conto del fatto che non è vero che l'acqua sul pianeta sia sempre la stessa, poiché il terreno soprattutto se verde ossia con vegetazione cattura e conserva l'umidità, quindi contribuisce a favorire le risorse idriche naturali, come ghiacciai, fiumi, laghi, pure artificiali (dighe) ecc.; inoltre per salvare tali risorse si dovrà sicuramente contenere il riscaldamento del pianeta, ma occorrerà innanzitutto preservare il verde ed il terreno, lasciandolo allo stato primordiale, perché è la condizione essenziale di sopravvivenza. Invece di avvilupparsi nel garbuglio dei soliti discorsi decennali dei sistemi elettorali che in ogni caso non modificano l'attuale regime, cosiddetto democratico, non sarebbe forse urgente occuparsi finalmente dell'essere umano, dell'acqua e del territorio che determinano la sopravvivenza di tutti gli esseri umani? Si sono forse dimenticati i problemi delle siccità recenti che non si risolveranno certamente in modo spontaneo, anzi senza interventi urgenti non potranno che peggiorare.


05/01/2018
SI STA REALIZZANDO L'IMPERO

Il Regno perfetto progettato e realizzato con il lavoro di Sovrani dotati di

menti eccelse e di nobili sentimenti che in particolare nell'ultimo secolo

hanno ideato e delineato un Governo modello, è l'unico che potrà migliorare il

Mondo intero, guidando l'umanità nella pace verso la rinascita ed il

miglioramento universale. L'Impero può essere dichiarato esistente a San

Pietroburgo, a Vienna o a Milano poiché guiderà tutti i Paesi Europei già

parte degli Imperi.


News da 1 a 3 di 202      Avanti | Ultimo



Per informazioni, consulenza legale e finanziaria, consulenza medica: contatti

GABRIELLA POLA NEWS CONSULENZA FINANZIARIA RICERCA Le Opere Contattaci